REGISTRO FTT
Financial Transaction Tax

I commi da 491 a 499 della legge n. 228/2012 (stabilità 2013) istituiscono e regolano l'imposta sulle Transazioni Finanziarie, che si applica ai trasferimenti di proprietà di azioni e altri strumenti finanziari partecipativi, alle operazioni su strumenti finanziari derivati e altri valori mobiliari ed alle operazioni ad alta frequenza. Il Provvedimento del 18/07/2013 dell'Agenzia ha definito:
  • Adempimenti dichiarativi;
  • Modalità di versamento dell'imposta;
  • Obblighi strumentali: Tali obblighi consistono nella registrazione di talune informazioni relative alle operazioni, in apposito registro formato e custodito su supporto informatico. Il registro deve essere tenuto con modalità tecniche che garantiscano l'ordine cronologico giornaliero delle operazioni, l'inalterabilità e la conservazione dei dati registrati.

Proposta

La soluzione MBB, in ottica di minimizzare i costi, consente al soggetto che normalmente effettua la conservazione di tutti gli altri documenti per l'intermediario stesso, di ricevere i documenti da registrare prodotti dai partitari, opportunamente elaborati in conformità alle disposizioni del Codice dell'amministrazione digitale. Per soddisfare in modo pieno il requisito della corrispondenza tra documento prodotto dai partitari e documento soggetto a conservazione, si propone di sottoporre il documento a firma digitale e ad eventuale marca temporale (a discrezione dell'intermediario qualora intenda attestare la tempestività di produzione del documento). Il documento da sottoporre a registrazione, una volta prodotto, è automaticamente trasferito tramite File Transfer (es.FTP) in una cartella dipartimentale accessibile ai moduli di gestione della conservazione. La soluzione prevede un pannello Web accessibile da Portale che consenta:
  • Browsing della cartella per verificare la presenza di file da firmare;
  • Consultazione del documento;
  • Inserimento automatico di metadati obbligatori:
    1. Data chiusura: calcolabile in automatico. Corrisponde al momento in cui si firma e si rende non modificabile il documento;
    2. Dati anagrafici del soggetto produttore: nome, cognome e codice fiscale. Viene de-sunto dal certificato di firma da configurazione;
    3. Dati anagrafici del destinatario: valori che saranno concordati con il gestore della conservazione.
  • Firma digitale al documento (l'eventuale marca temporale viene applicata in modo trasparente);
  • Consultazione dell'archivio condiviso con il conservatore per verificare lo stato delle consegne alla conservazione.
Con la firma digitale il documento è immodificabile e rispetta i requisiti previsti dalle regole tecniche CAD.